martedì 26 giugno 2018

Proteine antiossidanti

Uno studio nel modello animale

imm2Il concentrato di proteine ​​dal siero di latte (WPC) è caratterizzato da potenti proprietà antiossidanti, ma il suo effetto sull'omeostasi redox delle ghiandole salivari degli organismi invecchiati è ancora sconosciuto.
In corso di insulino resistenza l'attività della perossidasi delle ghiandole salivari e parotidi di ratti è significativamente ridotta mentre la quantità totale di superossido dismutasi, CAT e acido urico nelle ghiandole parotide dei ratti con resistenza all'insulina è significativamente elevata rispetto ai controlli.
In condizioni di resistenza all'insulina, le ghiandole parotidi sembrano essere più colpite.
La ghiandola parotide dei ratti è la principale fonte di antiossidanti.
Uno studio polacco ha valutato la barriera antiossidante delle ghiandole salivari di ratti Wistar di 14 mesi (anziani) alimentati con WPC-80.
Hanno valutato lo stato antiossidante totale (TAS), lo stato ossidativo totale (TOS), l’indice di stress ossidativo (OSI), attività della glutatione perossidasi (GPx), la superossido dismutasi (SOD), la catalasi (CAT) e le concentrazioni di glutatione ridotto (GSH) nelle ghiandole sottomandibolari e parotidi dei ratti a cui era stato somministrato per via intragastrica WPC-80 per un periodo di 7 e 14 giorni.
Lo studio dimostra un aumento significativo di GSH, GPx e SOD nelle ghiandole salivari di ratti alimentati con WPC-80 per 14 giorni e un aumento significativo di TAS, GPx e SOD nelle ghiandole parotidee dei ratti alimentati con WPC-80 per 7 giorni rispetto al controllo.
 
Gli effetti benefici di WPC-80 sulle ghiandole salivari sono anche dimostrati da TOS e OSI inferiori nelle ghiandole parotidee dei ratti nutriti con WPC-80 rispetto alle ghiandole sottomandibolari.
 
In sintesi, le proteine del siero del latte migliorano l'omeostasi redox nelle ghiandole salivari, in particolare nelle ghiandole parotide dei ratti anziani.
 

Autori:. Falkowski M1,2, Maciejczyk M3,4, Koprowicz T5,6, Mikołuć B7, Milewska A8, Zalewska A9, Car H10.
Fonte: Nutrients. 2018 Jun 17;10(6). pii: E782. doi: 10.3390/nu10060782.
Link della fonte: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29914217
 
DS Medica, da oltre 40 anni si impegna per fornire ai nutrizionisti soluzioni sempre più efficaci per la lotta all’obesità.

Tramite la divisione nutrizione Dietosystem, mette a vostra disposizione tutta l’esperienza e l’innovazione nella Suite Nutrizionale, il software completo per la gestione del paziente obeso.
Per un trattamento “d’urto” del sovrappeso, DS Medica propone Proteonorm, l’integratore a base di proteine del siero di latte di altissima qualità, equilibrate secondo le percentuali fisiologiche aminoacidiche e arricchite da Inosito­lo, Potassio, L-Citrullina, L-Ornitina, L-Carnitina, L-Cistina, Magnesio e Niacina.
Proteonorm è venduto in esclusiva ai nutrizionisti e ai loro pazienti su ricetta del nutrizionista.
E’ disponibile anche come Proteonorm Mousse, un dolce al cucchiaio proteico che spezza la fame e soddisfa il palato.
Proteonorm, nell’ambito del protocollo Dieta Combinata, aiuta a perdere peso e migliora la compliance dei pazienti. Risolve l’urgenza della perdita ponderale e permette di accompagnare il paziente ad abitudini equilibrate per il mantenimento dei risultati raggiunti.

Avete già utilizzato la piattaforma Dieta Combinata? Cliccando qui si può accedere gratuitamente alla piattaforma ed iniziare a compilare piani personalizzati.
 
E per completare l’offerta low-charb, DS Medica mette a disposizione una linea di snack dolci e salati per la soddisfazione del palato nei pazienti a dieta, senza apporto di carboidrati.