martedý 29 maggio 2018

Proteine che curano

Integratore proteico contro la malnutrizione

imm1Non solo per dimagrire, le proteine curano anche le carenze nutrizionali.

Nella popolazione in dialisi, è molto frequente la malnutrizione a causa di un apporto dietetico troppo basso e l'integrazione nutrizionale orale è strategicamente studiata per correggere l'inadeguatezza della dieta.

Uno studio multicentrico ha approfondito la conoscenza dell'efficacia clinica dell'integrazione con proteine ​​del siero di latte (WPS) come opzione per il trattamento della malnutrizione in pazienti in dialisi peritoneale ambulatoriale continua (CAPD).

Si tratta di uno studio parallelo, in aperto, randomizzato e controllato in 126 pazienti con CAPD malnutriti con albumina sierica <40 g / L e indice di massa corporea (BMI) <24 kg / m2.

I pazienti randomizzati al gruppo di intervento (IG, n = 65) hanno ricevuto proteine ​​in polvere (27,4 g) per 6 mesi più consulenza dietetica (DC) mentre il gruppo di controllo (CG, n = 61) ha ricevuto solo DC.

Al basale e 6 mesi sono state valutate antropometria, biochimica, punteggio di infiammazione, assunzione dietetica comprensiva di calorie, resistenza alle impugnature (HGS) e qualità della vita (QOL).

I pazienti con IG hanno raggiunto un'adeguata assunzione di proteine ​​dietetiche di 1,2 g / kg per peso corporeo ideale rispetto ai pazienti non integrati, sebbene la differenza nell'adeguatezza dell'assunzione di energia alimentare tra i gruppi non fosse significativamente differente.

Le assunzioni proteiche più elevate si sono associate con aumenti significativi dell'urea sierica e del tasso di catabolismo proteico. Anche se non significativo, il confronto per le variazioni del peso post-dialisi (media Δ: +0,64 ± 1,16 kg vs +0,02 ± 1,36 kg, p = 0,076, d = 0,58) e la circonferenza del braccio (media Δ: +0,29 ± 0,93 cm vs -0,12 ± 0,71 cm, p = 0,079, d = 0,24) indicavano tendenze favorevoli per i pazienti trattati. Gli altri parametri non sono stati influenzati ma i pazienti che non hanno assunto proteine in integrazione hanno avuto un declino significativo nella componente fisica della QOL mentre gli altri no.

Pare quindi che basti un singolo macronutriente (le proteine del siero del latte) nei pazienti malnutriti per raggiungere l'adeguatezza di assunzione proteica e migliorare peso, pliche cutanee, urea sierica e nPCR.
 

Autori: Sahathevan S, Se CH, Ng S, Khor BH, Chinna K, Goh BL, Gafor HA, Bavanandan S, Ahmad G, Karupaiah T
Fonte: Clin Nutr ESPEN. 2018 Jun;25:68-77. doi: 10.1016/j.clnesp.2018.04.002.
Link della fonte: https://clinicalnutritionespen.com/article/S2405-4577(18)30265-1/fulltext
 
DS Medica, da oltre 40 anni si impegna per fornire ai nutrizionisti soluzioni sempre più efficaci per la lotta all’obesità.

Tramite la divisione nutrizione Dietosystem, mette a vostra disposizione tutta l’esperienza e l’innovazione nella Suite Nutrizionale, il software completo per la gestione del paziente obeso.
Per un trattamento “d’urto” del sovrappeso, DS Medica propone Proteonorm, l’integratore a base di proteine del siero di latte di altissima qualità, equilibrate secondo le percentuali fisiologiche aminoacidiche e arricchite da Inosito­lo, Potassio, L-Citrullina, L-Ornitina, L-Carnitina, L-Cistina, Magnesio e Niacina.
Proteonorm è venduto in esclusiva ai nutrizionisti e ai loro pazienti su ricetta del nutrizionista.
E’ disponibile anche come Proteonorm Mousse, un dolce al cucchiaio proteico che spezza la fame e soddisfa il palato.
Proteonorm, nell’ambito del protocollo Dieta Combinata, aiuta a perdere peso e migliora la compliance dei pazienti. Risolve l’urgenza della perdita ponderale e permette di accompagnare il paziente ad abitudini equilibrate per il mantenimento dei risultati raggiunti.

Avete già utilizzato la piattaforma Dieta Combinata? Cliccando qui si può accedere gratuitamente alla piattaforma ed iniziare a compilare piani personalizzati.